Facebook Twitter YouTube Rss
Loading

Osteoporosi

Che cos'è l'Osteoporosi?


A- A+

L'Osteoporosi è il tipo più comune di malattia ossea. Solo in Italia, si stima che 5 milioni di persone ne soffrono (1 donna su 3 e 1 uomo su 12) e questi numeri hanno una proiezioni in continua crescita.

La parola osteoporosi deriva dal greco osteon che significa osso, y poros che significa poro. Tutte le ossa del corpo, anche quando sono sane, hanno pori che sono parte del suo complesso disegno. Tuttavia, i pori nelle ossa colpite da Osteoporosi sono più grandi del normale. Questo le rende più deboli e inclini a rompersi, anche senza che abbiano sofferto una lesione.

L'Osteoporosi si sviluppa quando il corpo non riesce a formare sufficiente nuovo tessuto osseo, quando una grande quantità di osso vecchio viene riassorbita dal corpo o per entrambi i fattori. Nelle donne la causa principale dell'Osteoporosi è la diminuzione del livello di estrogeni durante la menopausa, negli uomini, la riduzione del testosterone.

Qualsiasi osso del corpo può essere colpito da Osteoporosi. Tuttavia, si deve avere una particolare cura con le fratture delle ossa della colonna vertebrale, ossia le vertebre, perché sono particolarmente pericolose. In effetti, le fratture vertebrali possono causare forti dolori alla schiena.

Inoltre, poiché la colonna vertebrale si debilita e, le sarà più difficile sopportare il peso del corpo, e potrebbe anche deformarsi. Potresti notare, ad esempio, che la parte superiore della tua schiena inizia a curvarsi in avanti.

L'Osteoporosi potrebbe anche farti zoppicare, perché le ossa non sono più così forti e salde, come solevano essere.

L'Osteoporosi si verifica più spesso nelle persone anziane, ma si incontra anche tra i giovani. Le donne, soprattutto nel periodo della postmenopausa, hanno maggiori probabilità di svilupparla.

Si stima che in Italia, l'Osteoporosi colpisce l’11,7% delle donne tra i 50 ei 59 anni, il 28% di quelle tra i 60 e 69 anni e oltre il 45% delle donne di età superiore ai 70 anni.

La convinzione che si tratta di una malattia che colpisce solo le donne è falsa. In effetti, ogni tre casi di Osteoporosi nelle donne si verifica un caso nei maschi.

L'Osteoporosi è una malattia difficile. Si potrebbe avere senza saperlo, dato che nelle sue fasi iniziali si presenta senza sintomi chiari. Un giorno ti rompi un osso e ti viene diagnosticata l'osteoporosi, momento in cui la malattia è già avanzata e il danno può essere grave.

Ciò che sorprende di più in tutto questo è che l'Osteoporosi può essere prevenuta. Se si incontrano fattori di rischio per lo sviluppo di questa malattia, si possono adottare provvedimenti per ridurre questi rischi in modo significativo (per saperne di più sui fattori di rischio vai all'area sulle “Cause dell’Osteporosi”).

Se apporti alcune modifiche al tuo stile di vita, alla dieta e ti eserciti fisicamente con una base regolare, già sarebbe sufficiente. Al contrario, certe abitudini, come fumare o bere eccessivamente, potrebbero danneggiare le tue ossa più di quello che si tende a credere.


Ultima attualizzazione: 25/02/2013

 

 

Articoli su questo tema

Pagine
1

Trova uno Specialista

Le informazioni che pubblica SaluteSchiena.com non sostituiscono nessuna consulenza medica. Rivolgiti sempre ad un medico circa le tue condizioni di salute o problemi alla schiena per ottenere una diagnosi e il trattamento su misura per il tuo caso in particolare. L'utilizzo della pagina SaluteSchiena.com è subordinato all'accettazione delle nostre Condizioni d'Uso.

2012 Vitacare Media/SaluteSchiena.com. Tutti i diritti riservati.