Facebook Twitter YouTube Rss
Loading

Lombalgia

Cause della Lombalgia


A- A+

Ci sono diversi fattori di rischio che possono portare alla Lombalgia e ai dolori alla schiena in generale, tra i quali: l'età, la genetica, i rischi professionali, lo stile di vita, il peso, la postura, la gravidanza e il fumo.

A volte ci dimentichiamo quale sia il significato di provare dolore nel corpo. Potresti non ricordare di esserti lesionato la schiena o anche ignorare completamente che c'è qualcosa che non va nella tua colonna vertebrale, fino a quando un movimento improvviso peggiora la tua condizione. Tuttavia, il corpo è saggio e ha una memoria a lungo termine; il dolore è il modo che utilizza per avvisarti che qualcosa non va bene e che devi prendere i provvedimenti opportuni.

Tuttavia, il mal di schiena è così diffuso che ci può colpire anche se nessuno di questi fattori di rischio è presente.

  • Età. Nel corso del tempo i legamenti perdono le loro dimensioni e i dischi si disidratano, è semplicemente parte del processo di invecchiamento del corpo.
    I cambiamenti nella colonna legati all'età possono portare a problemi che generano compressione nei nervi spinali. Questa pressione provoca sintomi quali dolore, intorpidimento o debolezza, tanto nella schiena come in altre parti del corpo, come gambe e braccia.


    La malattia degenerativa del disco (DDD nella sigla inglese) è un esempio di una patologia della colonna correlata all’età. Con il passare del tempo, i dischi perdono la loro normale struttura e la loro capacità di funzionamento. È semplicemente il risultato della loro usura, ma potrebbe portare ad una sporgenza o un’ernia del disco
    con il conseguente dolore.
  • Vita quotidiana. Le nostre vite moderne fanno "pagare il pedaggio" al nostro corpo. La tensione emotiva o lo stress possono causare che i muscoli si contraggano causando dolore e rigidità. Portiamo la maggior parte del peso del corpo sulla schiena, ed è qui che sentiamo il risultato delle tensioni della vita quotidiana: muscoli rigidi e movimenti dolorosi.

    D'altra parte, il modo in cui usiamo il nostro corpo potrebbe anche contribuire al mal di schiena. Posture scorrette, lo stare in piedi o seduti per lunghi periodi di tempo in modo errato, possono essere cause di mal di schiena (quindi fate attenzione in ufficio).


    Anche attività sane e normali possono causare distorsioni, stiramenti e spasmi muscolari e quindi mal di schiena. Giardinaggio, calcio, ciclismo, tra molte altre attività, potrebbero potenzialmente danneggiare la schiena.
  • Infortuni e incidenti. Potresti romperti un osso della colonna in una caduta o in un incidente d'auto. Se soffri di osteoporosi, una malattia che indebolisce le ossa, potresti fratturarti un osso.

    Si può anche subire un infortunio durante la pratica di attività sportiva. Si tratta di cause inattese ma reali di mal di schiena che richiedono attenzione medica immediata.
  • Genetica. È scientificamente provato che alcuni tipi di disturbi della colonna vertebrale presentano una forte componente ereditaria. (Ad esempio, la malattia degenerativa del disco intervertebrale).
  • Rischi professionali. Qualsiasi lavoro che richiede ripetutamente il piegarsi o il sollevamento di pesi potrebbe provocare lesioni alla schiena. Altri tipi di lavori che richiedono lunghe ore in piedi senza pausa o seduti senza un sostegno per la schiena potrebbero anche costituire un rischio di problemi alla schiena.
  • Stili di vita sedentari. La mancanza di esercizio fisico regolare aumenta il rischio di mal di schiena, soprattutto di Lombalgia. La mancanza di forma fisica rallenta il processo di recupero e favorisce la comparsa di dolore acuto.
  • Sovrappeso. Essere in sovrappeso è un altro fattore di rischio a causa della maggiore pressione che devono sostenere la zona lombare e ad altre articolazioni come, ad esempio, le ginocchia. Inoltre, il carico in eccesso può portare a un peggioramento di altre malattie come l'Osteoporosi, l’Osteoartrite, l’Artrite da Reumatismo, la Malattia Degenerativa dei Dischi, la Stenosi Spinale e la Spondilolistesi.
  • Postura scorretta. Una scorretta postura nel tempo aumenta il rischio di sviluppare mal di schiena. Per esempio, piegarsi sopra la tastiera del computer, condurre con una posizione incurvata sul volante di guida o sollevare pesi in modo improprio.
  • Gravidanza. Le donne incinte hanno più probabilità di sviluppare mal di schiena per due motivi: perché mantengono un peso corporeo in eccesso nella parte anteriore del proprio corpo, e per l'allungamento dei legamenti della zona pelvica per tutto il tempo in cui il corpo si prepara al parto.
  • Fumare. Le persone che fumano hanno più probabilità di sviluppare mal di schiena rispetto a quelle che non fumano.

 

Alcune delle malattie i cui sintomi includono dolore o fastidio alla schiena sono:

Ernia del Disco Lombare. Il nucleo interno del disco che si trova tra le vertebre esce dalla sua posizione provocando l'irritazione della radice di un nervo. Questo problema è ciò che è comunemente noto come
Sciatica.

Stenosi Spinale Lombare. Il canale spinale attraverso il quale passano i nervi che escono dal midollo spinale si restringe a causa di una degenerazione, questo causa la pressione sulla radice del nervo e quindi il dolore.


Spondilolistesi. Si verifica quando una vertebra si sposta o scivola sopra a quella inferiore, di solito alla base della colonna vertebrale. Ciò può causare lo schiacciamento di un nervo, mal di schiena e in alcuni casi ad una gamba.


Osteoartrite. La degenerazione delle faccette articolari della colonna vertebrale può causare dolore alla schiena e ridurre la flessibilità della colonna. Può anche causare Stenosi Spinale e schiacciamento dei nervi.

Anche in questo caso, è molto importante conoscere e capire la condizione medica di base che causa il mal di schiena, perché i trattamenti e le operazioni da compiere nella vita quotidiana per trattare e prevenire ricadute variano a seconda dell'origine del problema.

 

 

Ultima attualizzazione: 26/04/2012

Articoli su questo tema

Pagine
1

Trova uno Specialista

Le informazioni che pubblica SaluteSchiena.com non sostituiscono nessuna consulenza medica. Rivolgiti sempre ad un medico circa le tue condizioni di salute o problemi alla schiena per ottenere una diagnosi e il trattamento su misura per il tuo caso in particolare. L'utilizzo della pagina SaluteSchiena.com è subordinato all'accettazione delle nostre Condizioni d'Uso.

2012 Vitacare Media/SaluteSchiena.com. Tutti i diritti riservati.